Ricordi, sogni, riflessioni

Ricordi, sogni, riflessioni

 12239215_1715403068696793_4295868376332069762_o

“La solitudine non deriva dal fatto di non avere nessuno intorno, ma dalla incapacità di comunicare le cose che ci sembrano importanti, o dal dare valore a certi pensieri che gli altri giudicano inammissibili.
La solitudine cominciò con le esperienze dei miei primi sogni, e raggiunse il suo culmine al tempo in cui mi occupavo dell’inconscio.
Quando un uomo sa più degli altri diventa solitario. Ma la solitudine non è necessariamente nemica dell’amicizia, perché nessuno è più sensibile alle relazioni che il solitario, e l’amicizia fiorisce soltanto quando ogni individuo è memore della propria individualità e non si identifica con gli altri.”

• Ricordi, sogni, riflessioni

Illustrazione di Jung dal Libro Rosso

 

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.