ECLISSI DI LUNA e PLENILUNIO IN LEONE, 31 gennaio 2018: L’INNO ALLA VITA

ECLISSI DI LUNA e PLENILUNIO IN LEONE, 31 gennaio 2018: L’INNO ALLA VITA

 

Avremo il Plenilunio nel segno del Leone a 11.37°, nella giornata del 31 gennaio alle ore 14.27 italiane.

La Luna Piena di questo fine gennaio è speciale per 3 motivi: è la terza di una serie di superlune (circostanza che si verifica quando il satellite è al perigeo, alla minima distanza dalla Terra lungo la sua orbita. E’ il 14% più luminosa della norma), “ed è anche la seconda luna piena del mese, comunemente definita ‘Luna Blu’. La Superluna blu attraverserà l’ombra della Terra per offrire, agli osservatori che si trovano al posto giusto, un’eclissi lunare totale. Mentre la Luna si troverà nell’ombra della Terra, assumerà una colorazione rossastra, diventando una ‘Luna di Sangue’. Per chi si trova in Nord America, Alaska, Hawaii, l’eclissi sarà visibile prima dell’alba del 31 gennaio, mentre per coloro che si trovano in Medio Oriente, Asia, Russia orientale, Australia e Nuova Zelanda, la Superluna blu di sangue potrà essere ammirata durante il sorgere della Luna la mattina del 31.
(Per approfondire astronomicamente leggi qui: Eclissi di luna)

Per quanto riguarda il significato astrologico, iniziamo a vederlo insieme: giungiamo a questo Plenilunio come apice di espansione, direttamente dal ciclo lunare iniziato il 17 gennaio 2018  e la Luna Nuova nel Capricorno,  ma siamo nel cammino iniziato precedentemente, di una verifica ancora più grande e potente di un nuovo corso di vita, a livello energetico, e per qualcuno anche molto concreto, iniziato con l’Eclissi totale di Sole dello scorso 21 agosto 2017.

Cosa abbiamo liberato in quel periodo?

A che punto siamo adesso con la nostra aderenza alla vita?

Dove ancora non siamo liberi, in quali settori e ambiti ci sentiamo limitati, costretti e non ancora indifferente al giudizio altrui?

 

Questa Luna Piena in Leone, del 31 gennaio 2018, è attivata in maniera ancora più forte dall’Eclissi di luna, ed è un richiamo, forse somiglia anche a un ultimatum, a contattare la nostra autenticità. Parola semplice usata e blasonata, ma di cui siamo ancora alla ricerca del vero significato. Il cammino verso il “chi siamo veramente”, dura una vita intera. Questa Luna, posizionata nel segno più legato all’Identità e al suo cercarla, come il fuoco del Leone, metterà luce le crepe e gli stridori di situazioni non consone a ciò che siamo o stiamo diventando: esseri sempre più liberi. In che senso? Anime in grado di agire nel libero arbitrio di scelte non più così condizionate dal passato antico, karmico e dal retaggio di legami disfunzionali. Luoghi emotivi insani e densi di colpe e recriminazioni ci hanno incatenato a lungo nell’impotenza o nel blocco di azioni risolutive, ed è venuto il momento di portare alla luce e lasciare andare.

Dall’Eclissi di Sole in Leone del 21 agosto 2017, ci siamo avviati, volenti o nolenti, coscienti o meno in questo impercettibile e lento processo di mutamento, verso una sorta di vicinanza, amorevolezza e rispetto sempre più autentico, verso il nostro Nucleo divino, Anima, Centro di Luce, chiamiamolo come volete. Abbiamo imparato ad udire quella vocina interna che non è governata da nessuna paura e per certi attimi vi fa respirare una grande pace. Una pace indipendente dagli avvenimenti esterni e che non sapete nemmeno da dove è giunta. Una grande meraviglia d’esistere anche in mezzo ai mari in tempesta, quando vi sentite a posto con voi stessi, semplicemente in quiete. Può durare solo attimi e per alcuni anche molto di più di attimi, e ognuno di noi merita di arrivare lì e sostarci il più a lungo possibile. Così vicino all’Essenza.

 

Per arrivare a questa chiarezza cristallina e libertà di visione, occorre chiarire e modificare quelle situazioni in cui non abbiamo potuto esprimere gran parte dei nostri talenti, dove abbiamo usato solo un piccolo e ridotto potenziale di noi stessi, per non ferire, o solo perchè non eravamo a conoscenza della portata del nostro essere creativi. Questa Luna Piena in Leone, sarà un dilatatore di creatività insita in ognuno di noi. Molti mi dicono “Io non sono creativo.. non so disegnare…non ho mai fatto nulla di mio.” Ma qui io parlo di creatività in senso molto più grande, non solo di senso artistico, che è una piccola parte dell’essere creativi.

Cosa vuole dire attivare la nostra Creatività?

dal latino: creare.
La creatività, come palesa il suffisso “-ività”, denota un’attitudine – in particolare, l’attitudine alla creazione.

 

Intuire il modo inedito in cui combinare elementi antichi, chiamare a essere reale ciò che prima non era neppure immaginato, rinnovare lo stupore davanti a una creazione che prende forma davanti ai nostri occhi. Nel post terremoto questa creatività non è un lusso di cui si potrebbe fare a meno, ma diventa una virtù necessaria: per ciò che andrà ricostruito, per le forme del nostro vivere, per la qualità dei nostri pensieri.

   

Potremo dire che la grande potenza dell’energia Fuoco del Leone, sarà quel faro di luce necessario per mostrarci le nostre incongruenze, o la zona dove stiamo continuando a usare dei noi stessi “obsoleti” e ridotti, non in contatto con la vera energia vitale, e dunque Creativa della nostra vita. 
L’Asse attivato dal Plenilunio Leone – Acquario, sarà molto forte perchè abbiamo anche la Luna congiunta al Nodo Lunare Nord in Leone, e il Sole congiunto a Venere in Acquario. Entrambi nell’Asse della personalità sono un dualismo e un conflitto che può generare tensione, ma essi, da una prospettiva trasformata, sono un movimento verso l’Unità ancora non riconosciuta. Ogni estremità è la faccia della stessa energia rivolta però in direzione contraria. L’Opposizione tra due pianeti, esprime dunque una tensione da risolvere su un altro piano: uno dei bisogni più impellenti del Leone è trovare un centro creativo in cui riconoscersi, identificarsi manifestarsi e poter autoesprimersi, un bisogno dell’Acquario è di essere totalmente in linea con la verità, con il suo codice morale ed etico, non avere capi o autorità che gli dicano cosa fare ed essere quindi in possesso della chiavi della propria libertà. Perchè questi due bisogni dovrebbero essere in antitesi? Autoespressione della personalità, nucleo creativo, cuore pulsante – Leone – Individualità, distacco più razionale e libertà – Acquario. Infatti non lo sono davvero, ma ognun preso solo nella sua direzione perde di vista qualcosa, l’altro lato opposto, apparentemente contrario: quando abbiamo pianeti in Opposizione nel Tema Natale, e in ogni Plenilunio ci è richiesto un Allargamento di Coscienza. La nostra porzione di realtà sarebbe estremamente più ricca, e dunque creativa nel suo esistere, se la nostra coscienza potesse contenere entrambe le polarità e trovare un compromesso tra le due.

Coniunctio: Jung con questo termine, descrive il simbolo alchemico dell’unione di sostanze dissimili; matrimonio di opposti in un’unione il cui frutto è la nascita di un nuovo elemento. Jung vede la coniunctio come un archetipo del funzionamento della psiche, che simboleggia un modello di relazioni tra due o più fattori inconsci.

L’energia quindi si può muovere verso la creazione solo se si trova in questa tensione dualistica e lì può compiere questo salto verso l’Unità nella congiunzione/mediazione degli opposti ove crea qualcosa che prima che prima non c’era.

Il nostro centro vitale, il cuore fisico ed emotivo al centro del nostro essere, attivato da questa Luna Piena e Nodo Lunare in Leone, potrà alimentare la necessità di portare avanti un sogno, un progetto, una situazione in cui ci poniamo al centro e che riteniamo un fulcro importante della nostra vita. Dove noi ci stiamo mettendo un gran pezzo di cuore, di anima e fervore. Allo stesso tempo ci è posto sul cammino una grande integrazione di qualcosa che facciamo fatica a riconoscere, qualcosa che non ci appartiene in prima persona: Sole e Venere in Acquario, nella polarità opposta ci insegnano a mettere in atto anche una prospettiva più distaccata da quell’obbiettivo, quel sogno, da cui ci sembra dipendere tutta la nostra vita. Le energie Acquariane ci conducono in un piano più allargato e di compartecipazione collettiva. Forse ci aiutano a trovare dei compagni di viaggio che non avevamo visto, presi e concentrati su noi stessi, Anime con cui proseguire l’uno a fianco dell’altra, senza nessuno che imponga dogmi, verità leggi, perchè che insieme ad altri, il nostro sogno lo si può trasformare in ideale comune. Un invito ad accettare anche lo spiazzamento Uraniano, (Urano governatore Acquario), che rinnova, spinge e scardina, spezza la tradizione di ciò che crediamo di essere. Stiamo andando come umanità tutta verso questa Era Acquariana, di cui si scorgono le prime fiaccole accese.

Poniamoci in questo Plenilunio al centro della nostra vita, contattiamo il battito del nostro cuore, ascoltiamolo semplicemente, mettendo una mano sul petto. Cosa proviamo? Siamo vicini a lui? Allo stesso tempo allarghiamo le braccia e sentiamo l’aria fendere le mani e la pelle, proviamo ad andare oltre la nostra vista, andiamo più in là che possiamo, dove i nostri occhi non possono giungere. Se abbiamo sentito il nostro centro e nucleo di passione, di cui il cuore ci ha mostrato battito, fidiamoci di non perderci. Teniamoci vicini. E se non l’avessimo ancora sentito, quel battito di vita che può essere sbiadito e deve ritrovar lustro e significato, quale miglior momento ora, per provare a cercare? Come cantava il buon Vasco Rossi…  è venuto il momento di accorgerci se siamo davvero vivi o meno e cantare un inno, ognuno il suo, disperato, arrabbiato, speranzoso, furioso o felice, verso la vita.

Buona Luna di vita a tutti voi,

Anna Elisa Albanese

“Vivere
È passato tanto tempo
Vivere
È un ricordo senza tempo
Vivere
È un po’ come perder tempo
Vivere e sorridere..

Vivere
È passato tanto tempo
Vivere
È un ricordo senza tempo
Vivere!
È un po’ come perder tempo
Vivere e sorridere dei guai
Così come non hai fatto mai
E poi pensare che domani sarà sempre meglio.” (Vasco)

 

 

Segui la Pagina Facebook: CLICCA QUI Sentiero Astrologico   logo-facebook--blog-alhi-18

Consulti personalizzati sul tuo Tema Natale : CLICCA QUI Consulti individuali 

7 Comments
  • NOVILUNIO IN ACQUARIO E ECLISSI DI SOLE, 15 FEBBRAIO 2018: ADERENTI ALLA VOSTRA ANIMA - Cammina Nel Sole
    Posted at 14:04h, 14 febbraio Rispondi

    […] prepariamo a chiudere il passaggio temporale tra le Eclissi,  il 31 gennaio con il Plenilunio in Leone, abbiamo avuto un’Eclissi di Luna e adesso nella Luna Nuova in Acquario del 15 febbraio ci […]

  • NOVILUNIO IN ACQUARIO e ECLISSI DI SOLE, 15 febbraio 2018: ADERENTI ALLA VOSTRA ANIMA - Sentiero astrologico
    Posted at 00:25h, 14 febbraio Rispondi

    […] prepariamo a chiudere il passaggio temporale tra le due Eclissi, il 31 gennaio con il Plenilunio in Leone, abbiamo avuto un’Eclissi di Luna e adesso nella Luna Nuova in Acquario del 15 febbraio ci […]

  • Benedetta
    Posted at 14:27h, 30 gennaio Rispondi

    Come sempre facciamo chiarezza e risplendiamo grazie alle tue preziose parole! Meno male che ti ho ascoltata con cura , a presto!

  • ECLISSI TOTALE DI LUNA E PLENILUNIO IN LEONE, 31 GENNAIO 2018: L’INNO ALLA VITA - Cammina Nel Sole
    Posted at 07:15h, 30 gennaio Rispondi

    […] Fonte : https://www.sentieroastrologico.it/plenilunio-leone-ed-eclissi-luna-31-gennaio-2018-contattiamo-la-v… […]

  • Raffaella
    Posted at 09:34h, 29 gennaio Rispondi

    Che perfezione! Grazie!

  • Elisa
    Posted at 09:07h, 29 gennaio Rispondi

    Ciao Anna, Ti ringrazio tanto per questo bellissimo post. Grazie a te ho scoperto di essere Acquario ascendente Leone e, pur non essendo molto ferrata in materia, ho sentito questo articolo toccarmi da vicino. Gennaio è iniziato in modo molto agitato e mi sento più “sballottata” del solito. Alterno momenti di introspezione profondi, nascita di mille idee e progetti a scatti impulsivi, rabbia e insoddisfazione che si traducono in sconforto. Userò la tua guida per la meditazione di questi giorni che anticipano questa speciale luna piena. Mi terrò più vicina possibile per evitare di scivolarmi via dalle mani come sabbia. Buona luna anche a te. Grazie. Elisa

    • Sentiero Astrologico
      Sentiero Astrologico
      Posted at 15:37h, 30 gennaio Rispondi

      Grazie Elisa… molto bello “mi terrò più vicina possibile per evitare di scivolarmi via dalle mani come sabbia….”… non scivolerai via, e se lo sarà, sarà in sogno o abbandonata dolcemente in un abbraccio. Anna Elisa

Post A Comment