NOVILUNIO in CANCRO ED ECLISSI DI SOLE: IL TEMPO DELLA VITA

NOVILUNIO in CANCRO ED ECLISSI DI SOLE: IL TEMPO DELLA VITA

 

Avremo il fenomeno di Luna Nuova ed eclissi di Sole (non visibile in Italia), nella serata del 2 luglio 2019 alle ore 21.17 italiane nel segno del Cancro a 10.38°.

In questi ultimi cinque anni, intensi ed evolutivi sotto ogni punto di vista, non ho mai mancato di scrivere i Noviluni e i Pleniluni, ora però, complice anche l’ingresso di Urano in Toro che mi tocca molto da vicino, sento la necessità di un cambiamento verso maggiore libertà espressiva. Nell’ultimo periodo inoltre via web si è diffusa in maniera quasi virale “la moda” delle Lune e trovo che – parere mio chiaramente – la cosa si sia un po’ inflazionata perdendo credibilità nei livelli più profondi di molti di noi.

Per rimanere aderente al mio sentire e portare qualcosa che sia sempre mosso dal cuore e dalla mia autenticità, avrò bisogno di modificare le formule e le parole, per provare a tornare all’antico significato dei movimenti lunari – il lunario era usato per l’agricoltura e per meglio cogliere le energie del mese in corso, generative, neutrali oppure di purificazione e rilascio. Stessa operazione che noi compiamo ogni volta con i nostri stati d’animo in tutte le varie lune dell’anno, emozioni così difficili da decifrare, e ancora di più da accettare e rilasciare se siamo molto razionali.

Farò dunque un passo indietro per la mente che descrive, cataloga e spiega, in favore forma della forma di comprensione analogica, che richiama alla suggestione, l’immagine e le libere associazioni. Pratica usata agli albori della psicoanalisi da C.G.Jung, per aiutare l’accesso agli strati sepolti di memoria inconscia, che la mente razionale copre. 

Vi chiedo per chi vorrà di seguirmi, di provare a stare con me nel cammino di ricerca, in cui tutti siamo chiamati nel cercare il nostro vero Sè. Ognuno a suo modo, ed io con voi. La mia idea è provare ogni volta a entrare nella materia stessa della luna e del simbolo Zodiacale offertoci, dentro le sue risonanze, con due piedi, noi con lei. Senza traduzione astrologica nè vocabolario (metterò alla fine dell’articolo gli aspetti astrologici del tema di Lunazione). Chiaramente i richiami che metterò, le parole e le immagini scelte sono tutte narrate nella carta del cielo lunare, ma io ve le racconterò così. Potrete usare queste come meditazioni, o come stimoli di scrittura, o semplicemente come suggerimenti per immaginare e lasciare spazio dunque ai contenuti interiori che vorranno emergere. 

Vi lancerò ami, echi, che saranno delle parole, figure e suggestioni poetiche per imparare a giocare con il linguaggio immaginale, destrutturare il pensiero razionale e entrare nel regno notturno della luna attraverso il sogno, il ricordo, l’emozione, la fantasia, il racconto, il film.

 

 

Danza   Accoglienza    Mistero  Femminile    Dolcezza     Bagliore   Cura

 

Amorevolezza   Infanzia   Morbidezza  Volubilità  Raccoglimento

 

Intimità  

 


 

Proviamo a scegliere qualcuna di queste parole e portarle nella nostra vita. Un seme di Novilunio, un desiderio, un’intenzione. Se già siamo immersi in questi mondi, proviamo a sentire se ci nutrono nel profondo o meno, o quali sensazioni ci evocano, piacere o dispiacere? Se questi contenuti dovranno essere trasformati o dove e se c’è disequilibrio. Ascoltiamo se queste – chiamiamole azioni – le stiamo agendo noi in prima persona o se ci aspettiamo che altri le agiscano e/o facciano per noi. 

Scegliamo una sola parola da portare con noi nelle azioni, nei pensieri e nei fatti di questo mese. Essere spirituali significa entrare in risonanza con i nostri valori più alti e farli aderire a noi, con la sincerità anche del non riuscirci e ascoltare dentro cosa accade, e non scappare da ciò che siamo.

Sentiamo come ci risuonano queste altre differenti parole e immagini:

 

Sponda    Corazza    Ghiaccio     Responsabilità     Realizzazione

 

Autorevolezza  Confini    Solco    Ambizione    Determinazione   Ponte  

 

Autonomia     Tempo  Maturità

 

 

 

Proviamo a sentire questi nuovi paesaggi e come queste parole ci risuonano – alcune di più – altre meno nella nostra vita. C’è qualche parola che usiamo troppo, o troppo poco? E come verrebbero queste parole se provassimo a comporle insieme alle altre? 

Come si danza con una corazza?

Con quanta cura io posso attraversare un solco?

Si può agire la responsabilità con dolcezza?

Lo vedo il bagliore in fondo al ponte?

 

Vorrei che in questa Eclissi si potessero liberare nuovi modi di essere e comporre le nostre parole interiori per creare nuovi mondi che possano ampliare la nostra modalità di essere. Siamo solo nelle forme in cui ci riconosciamo o molto e moltissimo di più? Ci sono parti a cui siamo così legati, ruoli e definizioni che ci hanno fatto crescere ma che forse ora ci imbrigliano e devono trovare una nuova musica e sta a noi smarrirci per un attimo.

Perderci sapendo che abbiamo sempre un luogo sicuro dentro di noi in cui trovare Casa, non temendo di lasciarci trasportare dai flutti sconosciuti di una passeggera crisi d’identità – affidandoci alla corrente ciclica più saggia di noi – per poter fare spazio al tempo della creazione. Creo quando immagino una forma differente da quella che già conosco, quindi creo la mia esistenza nuova quando posso permettermi di smarrirmi e cambiare strada e ricrearla su nuove basi. Questa è l’Acqua del Cancro del suo domicilio Lunare primario che può integrarsi alla struttura portante del Capricorno, suo contr’altare nell’Unità, per non temere più, nel nostro profondo, di essere bambini dimenticati davanti ai cancelli di scuola.

Una Luna in Cancro così generativa di sostanza vitale, ha bisogno di un giaciglio e riparo, cura e tenerezza, come quando ci strattoniamo e ci sforziamo di essere, invece di lasciar emergere ciò che da dentro vuole uscire: lacrime, risa, rossori, imbarazzi, commozione, disagio, timidezza, languore – Stati d’animo (Cancro) che non possono essere compressi, ma potranno essere condotti per mano attraverso il nostro saper mettere un argine, un confine, tessuto materico del limite, che non è costrizione, ma è sicurezza di reggere e contenere il nostro mare agitato (Capricorno). 

Se questa Novilunio fosse un colore: Giallo Fuoco e Rosa Antico

Se questa Luna fosse un film: La Famiglia Beliér, Regia di‎: ‎Eric Lartigau, affinché ognuno di noi possa trovare il suo posto del mondo, lasciando andare le colpe famigliari e i carichi che non ci appartengono, realizzando il potenziale insito in ognuno di noi per generare nuova vita ogni giorno nella creazione della nostra esistenza.

 

Miei cari genitori, io parto
vi voglio bene ma io parto
voi non avete più un bambino
Questa sera
Io non fuggo ma volo
Cercate di capire, io volo
Senza fumare, senza alcool
Io volo, io volo

Mi guardava ieri
Ansiosa e turbata mia madre
Come se lei lo sentisse
Infatti dubitava, capiva
Le ho detto che stavo bene
Con l’aria piuttosto serena
Lei ha fatto finta di niente
E mio padre impotente sorrise
Senza voltarsi
allontanarsi un po’ di più
c’è una stazione un’altra stazione
Ed infine l’Atlantico

Miei cari genitori, io partovi voglio bene ma io parto
voi non avete più un bambino
Questa sera
Io non fuggo ma volo
Cercate di capire, io volo
Senza fumare, senza alcool
Io volo, io volo

Mi interrogo sul mio cammino
Se i miei genitori si chiedono
Che le mie lacrime sono scese
Le mie promesse e il desiderio davanti
Solamente credere nella mia vita
Tutto quel che mi è stato promesso
Perché, dove e come
Dentro questo treno che s’allontana
ogni istante

è bizzarra questa gabbia
Che mi blocca il petto
Non posso più respirare
Mi impedisce di cantare

Miei cari genitori, io parto
vi voglio bene ma io parto
voi non avete più un bambino
Questa sera
Io non fuggo ma volo
Cercate di capire, io volo
Senza fumare, senza alcool
Io volo, io volo

(Je vole – canzone tratta dal film “La famiglia Beliér)

 

Se questa luna fosse un quadro:

 

 


 

Buon viaggio in questo Novilunio nelle ombre di voi stessi, nell’intimità e nel raccoglimento della notte di Luna Nera, per accogliervi e darvi tempo.

Meravigliosi anfratti luminosi della nostra Anima, ampi e saggi che attendono di potervi parlare con un’altra linguaggio…….

e poi dove volete correre con questo caldo che ci ha reso così molli e fragili da dover imparare qualcosa di nuovo, che non è sicuramente dato dal “fare” ancora, ma forse dal comprendere davvero cosa vuole dire prenderci cura di noi e del pianeta terra – grande madre di tutti gli esseri viventi.

 

Anna Elisa Albanese 

 

____________________________________________________________________

 

Aspetti Astrologici significativi: 

 

Novilunio in Cancro ed Eclissi Solare, 2 luglio 2019 ore 21.17 Italiane.

Sole e Luna in Cancro a 10.38° in opposizione a Saturno a 17.43° in Capricorno e Plutone a 22.10° in Capricorno, entrambi in moto retrogrado. Entrambi gli assi in Opposizione compongono un sestile e un trigono con Nettuno nei Pesci, formando una configurazione chiamata da Grazia Bordoni, Punto di Talete – Nettuno. Lo scarico dell’opposizione dell’Asse Cancro – Capricorno, viene convogliata e incanalata da Nettuno nei Pesci, che ha in sè il compito di scioglierla.

Marte a 0.31° in Leone e Mercurio in Leone a 3.25° formano una quadratura con Urano in Toro a 5.57°. Mercurio a breve entrerà in moto retrogrado – (dall’8 al 30 luglio 2019).

 

L’Eclisse di Sole è un evento che attraversa una prima fase di parzialità, poi un picco di oscurità totale e una progressiva “riscoperta” del sole. Ecco gli orari più significativi riportati nel nostro fuso orario, per una durata complessiva di 5 ore e 28 minuti:

  • Inizio: 20.49
  • Totalità: 23.30
  • Termine: 2.17

La totalità sarà visibile in particolare dall’Oceano Pacifico meridionale ad est della Nuova Zelanda alla regione di Coquimbo in Cile e in Argentina al tramonto, con il massimo di 4 minuti e 32 secondi visibili dall’Oceano Pacifico. Questa zona, tra l’altro, stretta quanto mai astronomicamente fortunata, vivrà un’altra eclissi il 14 dicembre 2020, appena 531 giorni dopo.

 

 

__________________________________________________________________

 

Nuovi CORSI DI ASTROLOGIA UMANISTICA a Milano 2019/20

    

Segui la Pagina Facebook Sentiero Astrologico   

logo-facebook--blog-alhi-18

Consulti personalizzati sul tuo Tema Natale Consulti individuali 

6 Comments
  • Benedetta
    Posted at 07:28h, 05 luglio Rispondi

    Sublime come te! Una grande evoluzione di contenuti wow grazie!!!

  • Massimo Serzio
    Posted at 08:17h, 02 luglio Rispondi

    sì, grazie. spettacolare lasciar fare a noi. è difficilissimo per me (capricorno) trovare equilibrio tra la prima serie di immagini (tutte per me positive e auspicabili) e la seconda (quasi tutte negative che allontano).
    io non so quale sia l’ora della mia nascita (il comune dice 14.15, mia mamma diceva 20.00 – mio padre non c’era e le mie nonne sono morte, per cui non ho più testimoni) per cui non so quale sia il mio ascendente, ma sento molto il cancro.
    questa dualità in me, che si sta risolvendo nella negazione delle parti capricorno e mell’abbraccio di quelle cancro, mi lacera perché non riesco a trovare positività negli aspetti capricorno e li rifuggo.

  • Laila Trevisan
    Posted at 07:08h, 02 luglio Rispondi

    Grazie di cuore per questo meraviglioso articolo.

  • Giada Andrea
    Posted at 15:57h, 01 luglio Rispondi

    Grazie, esprimi e stimoli una bella creatività

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.