NOVILUNIO IN ACQUARIO e ECLISSI DI SOLE, 15 febbraio 2018: ADERENTI ALLA VOSTRA ANIMA

NOVILUNIO IN ACQUARIO e ECLISSI DI SOLE, 15 febbraio 2018: ADERENTI ALLA VOSTRA ANIMA

 

Avremo il fenomeno di Luna Nuova e parziale Eclissi di Sole, nella sera del 15 febbraio 2018 alle ore 22.06 italiane, nel segno dell’Acquario a 27.°

Ci prepariamo a chiudere il passaggio temporale tra le Eclissi,  il 31 gennaio con il Plenilunio in Leone, abbiamo avuto un’Eclissi di Luna e adesso nella Luna Nuova in Acquario del 15 febbraio ci troviamo ad attraversare una parziale Eclissi di Sole che ci apre a una nuova fase di rinascita e di ritrovata leggerezza. In questa fase temporale ci è stata data la possibilità di entrare in contatto con il centro delle situazioni emozionali delle nostra vita.

Il vostro cuore ha forse battuto più forte del solito? Di paura, di felicità, di trepidazione, di amore?

Le questioni nevralgiche, un po’ come gli affluenti dei fiumi che portano al mare, e il sangue vitale che viene pompato dal nostro cuore, non hanno potuto essere messe sotto il tappeto, arginate, non considerate, abbiamo dovuto prendere in mano i fili del nostro vivere e cercare il  “senso di vita”, il richiamo urgente nel contattare ciò che ci dona gioia e ci dà senso d’esistere. Il Novilunio offre ancora una delle grandi spinte al termine di questo corridoio nelle eclissi che potrà aprire un respiro di maggiore apertura e di aria più leggera, pensieri più chiari e distanti dal fulcro. Quasi che il centro lo si potesse riconoscere, solo spostandosi da esso.

il Novilunio vede Sole e Luna congiunti in Acquario e Mercurio, sposi in una congiunzione più larga a Venere nei Pesci che sta raggiungendo Nettuno nei Pesci. Sole, Luna e Mercurio compiono una quadratura con Giove in Scorpione, mentre Venere e Nettuno in Pesci formano una quadratura con Marte nel Sagittario. Ci troviamo dunque di fronte al bivio Testa e Cuore, Viscere e Razionalità, dualismo insito in ognuno di noi, che ora si fa più marcato e ci chiede un salto evolutivo e il bivio tra il desiderio di fusione, appartenenza e la nostra individualità come esseri separati. La doppia quadratura di questo cielo, tra Scorpione e Acquario e Pesci e Sagittario, sono il ponte su cui potremo camminare per imparare a espandere la mente a servizio del cuore.

 

Il Novilunio in Acquario del 15 febbraio 2018, ci apre a un nuovo ciclo dunque in cui possiamo imparare a mettere la giusta distanza tra noi e il mondo fuori, tra noi e noi: il nostro Ego ora può passare in secondo piano. L’antico bambino ferito e non riconosciuto nel passato per i suoi talenti, può ridere di se stesso, e perdonare chi non ha avuto occhi per vedere. Può anche accorgersi, che allo stesso modo, il lui adulto, non ha occhi per poter riconoscere i talenti altrui, se ancora se ne sta ripiegato su di sè in attesa di essere visto approvato e considerato.

Dopo dunque che l’attenzione è stata orientata sull’interrogati sul chi siamo, e il dare importanza alla nostra identità, al nostro Io, al nostro essere speciali e unici nella nostra individualità creativa che per primi abbiamo preso per mano, (anche se qualcuno non l’ha fatto come avremmo voluto), dopo che abbiamo trovato il padre spirituale dentro di noi – Energia Plenilunio Leone – possiamo spingerci osare verso il sapere vedere gli altri nella loro “specialezza” e nel loro sacro diritto di espressione di quella che è la loro essenza, unicità e diversità – Novilunio in Acquario.
Cosa vuol dire tutto quest0?
Questo nuovo ciclo lunare ci sta direttamente traghettando verso l’anticipazione della primavera, se la luce si fa più chiara e prepara il corpo a scoprirsi, anche noi, siamo pronti ad affinare una visione più nitida e lucida e scoprirci nell’apertura del poter avanzare verso la conoscenza di altri esseri umani senza sentirci attaccati nel nostro Io personale. Sicuri e saggi, uomini e bambini.

Un Novilunio che ci prepara all’ingresso del Sole nei Pesci, (di cui ora troviamo già Venere congiunta a Nettuno), e al sentirci meno separati e divisi nelle nostra sofferenze o nelle nostre esperienze individuali, riuniti nel più grande dei sentimenti che è quello dell’amorevolezza. La presenza in questo Novilunio, di quasi tutti i pianeti in segni che sono tutti dopo l’ottavo segno che è lo Scorpione, mette in scena un racconto di un’umanità che può provare a imparare a lasciare andare rancori e controllo sugli altri. Il nostro personale mondo può diventare un mondo specchiato e condiviso anche tramite l’estraneo con cui percorriamo la strada la mattina, o nello sguardo di chi incontriamo al bar la mattina. Ci ostiniamo ad essere visti, ma noi guardiamo? Sembrano cose così minuscole, ma non lo sono.

Guardiamoci.. e impariamo a aprire il canale della comunicazione.

Chiediamo come sta alla persona che incrociamo tutti i giorni e che corre via trafelata, offriamo un aiuto al semaforo a quella persona che cerca la strada. E poi cambiamo percorso, sbizzarriamoci, facciamo gesto nuovo ogni mattina. Sembreremo dei matti che salutano sconosciuti? E perché no? Perchè non dovremmo farlo? A volte basta anche un sorriso in una sala d’aspetto con gente che guarda al suolo.

Il Nuovo Uomo, che L’Acquario ci sta mostrando, è in grado di vivere la vera la libertà, che non è egoismo né anarchia, ma è una condizione meravigliosa di rispetto per se stessi e per gli altri, che sa autoregolarsi e si struttura da dentro, senza bisogno di capi o autorità a cui delegare o dare colpa o sentirsi comandati, perchè la vera sana autorità proviene da dentro. Se dentro siamo adulti e bambini con noi stessi in egual misura, potremo arginare anche il fuori di noi senza sentirci strattonati. Siamo in grado di iniziare a fare questo cammino?

Proviamo allora a vedere quali sono ancora quelle zone ed esperienze dove ci portiamo dietro rancori non detti e li accumuliamo come scorie nel corpo, o dove ancora pieghiamo la testa per senso del dovere ma non sentiamo nel profondo rispetto, soprattutto per noi stessi che non siamo in grado di dire la nostra opinione con la giusta maturità. Accorgiamoci dove cerchiamo di nasconderci dietro il ruolo di vittima o dove cerchiamo di portare l’altro verso di noi con la persuasione.

Tutte queste dinamiche sono solo alcune che si muoveranno e portanno essere viste e affrontate nel tempo del nostro cammino per diventare uomini e donne migliori. Migliori nel cuore, limpido come uno specchio, aderente e coerente al nostro viso e alle nostre parole, splendente nell’incontrare e saper riconoscere la stessa bellezza negli altri, che attirerete per la legge della risonanza e fratellanza universale, di cui l’Acquario è portatore.

Buon Novilunio a tutti,

Anna Elisa Albanese  

Segui la Pagina Facebook: CLICCA QUI Sentiero Astrologico   logo-facebook--blog-alhi-18

Consulti personalizzati sul tuo Tema Natale : CLICCA QUI Consulti individuali 

 

 

immagine 1: aquarius-sergey-malkov

immagine 2:Elisheva Nesis

No Comments

Post A Comment