LUNA PIENA in GEMELLLI il 6 dicembre 2014 alle 13.27

LUNA PIENA in GEMELLLI il 6 dicembre 2014 alle 13.27

 

La Luna bambina che ci fa trovare i colori.

Io non so voi, ma da quando è iniziato il ciclo di Luna Nuova in Saggittario, il 22 novembre, tutto il ritmo, dentro e fuori di me è andando accelerando. Come un battito del cuore che da lento aumenta i suoi battiti, e i contatti, le comunicazioni, le interferenze del mondo arrivano senza preavviso a scuotere le mura un po’ ovattate di silenzio interiore che ci eravamo costruiti.
Abbiamo avuto un lungo periodo di latenza nei mondi sotterranei delle nostre emozioni e del nostro passato più remoto. Siamo sostati a lungo nel mese di novembre soprattutto (e non solo), nelle relazioni, nelle ferite e nei nuclei della nostra vita che volevamo cambiare, grazie ai tantissimi pianeti che hanno transitato nello Scorpione, che si sono congiunti nel loro passaggio rapido, a Saturno, maestro del Karma.

Ci siamo dunque confrontati con tutte le zone più lontane dalla coscienze del nostro mondo sotterraneo, solcando il territorio delle emozioni scomode come la rabbia , i conflitti irrisolti, i non detti, le questioni famigliari, i vecchi nodi che rimandavamo di sciogliere, Saturno ci ha chiesto di passare da lì per lasciare andare o maturare ciò che ancora era rimasto piccolo e infantile ed anche se Saturno uscirà dallo Scorpione solo il 23 dicembre, con il ciclo di Luna nuova in Sagittario del 22 novembre, è arrivata finalmente una ventata di FIDUCIA e DI APERTURA VERSO IL MONDO.

Tutto questo fuoco nel cielo, con Sole, Mercurio e Venere nel SAGITTARIO, Giove in LEONE, e URANO in Ariete anche se in moto retrogrado, ci ha messo in contatto con una zona di noi che è quella che io chiamo: dell’IMMAGINARE ALTRIMENTI. Che cosa significa tutto ciò?
Che ora è il momento di uscire da quegli schemi di pensiero e di vita che crediamo essere immutabili, possiamo andare a riprendere tutte quelle visioni e prospettive differenti che forse abbiamo abbandonato, ma che ancora sono dentro di noi, e si chiedono, “ma perchè no? Perchè non provare ancora a crederci?”.
Questo è un discorso valido per tutti, e non solo per i segni di fuoco ( ARIETE, LEONE, SAGITTARIO) che saranno ancora più elettrici del solito in questo ultimo periodo. Ognuno di noi nel suo Tema Natale, ha una Casa i cui pianeti sono di fuoco, ed è quella zona del Tema che è adesso sollecitata e riemergere. Chiede attenzione.

La Luna piena nel segno dei GEMELLI del 6 dicembre, ci invita così a ricontattare la nostra parte bambina e giocosa che è dentro ognuno di noi, quella che forse potrebbe non avere tutta la costanza e la serietà del costruire mattone dopo mattone la sua vita, quella a cui forse manca la cosìdetta visione “realistica”, quella che non è così sempre responsabile e coerente, ma che se dimenticata ci tramuta in esseri molto rigidi, con noi stessi e con gli altri.
A volte essere incoerenti, e cambiare idea, o tornare a sentire il nostro bambino interiore, può farci bene, se abbiamo sostato troppo e con tanta fatica in questa “adultità” e abbiamo molti valori Saturnini, Capricorno, o molta “terra” nel nostro Tema Natale ( Toro, Vergine, Capricorno), a discapito dell’aria (Gemelli, Bilancia, Acquario).
Abbiamo bisogno dello spirito Gemellino, del fanciullo divino che ci faccia sorridere, se vediamo che nella realtà che ci siamo costruiti, c’è troppa pesantezza o troppo realismo o responsabilità che sentiamo gravare sulle spalle. E” il momento di fermarci e cercare il nostro bambino interiore. Il nostro essere adulti fatti e finiti, troppo spesso è quello che ci fa quasi diventare cinici e ci fa credere che non dobbiamo più crescere e mutare, o APPRENDERE DEL NUOVO.

Questo è il momento per mettersi di nuovo in contatto con il PUER – FANCIULLO che il segno Gemelli ci porta in dono.
Andare un poco a braccetto con il birbante e ironico Mercurio, dio alato, il dio della CURIOSITà e dello scherzo, scorpitore di cose nuove quando pensiamo di aver già visto tutto. Mercurio, il messaggero degli dei, ci può portare ora A COMUNICARE DENTRO DI NOI per ritrovare quel sapore del gioco fine a se stesso, lo stare bene perchè si è in quel momento esatto e non in un altro. Quel sapere e quello stupirsi delle piccole cose, il sapore dell’aria e della leggerezza.
Avete mai visto i bambini giocare? In quel momento loro SONO TOTALMENTE Lì. Con il loro corpo, con la loro mente e con la loro anima.

Questo vi chiede questa Luna e questi segni di fuoco, che con la loro energia inquieta e ballerina, vogliono portarvi a scuotere un poco le fondamenta sicure, alla ricerca ancora di quel GIOCO che vi faccia essere presenti a voi stessi tutti interi. Un unico essere.
E ritrovare quel “gioco”, vuol dire andare a cercare anche ciò che ci faceva stare bene da ragazzi e che forse non abbiamo mai del tutto abbandonato, o quello che ci può far stare bene ora iniziando un nuovo percorso di studi o un nuovo progetto, o come può essere anche solo dedicare del tempo al gioco del suonare, cantare, scrivere, immaginare, viaggiare, sognare mete lontane e decidere di andarci davvero.

Permettersi di immaginare anche ciò che crediamo impossibile. Provare. Anche mezz’ora nell’arco della giornata, poi magari diventerà un’ora, poi ancora e ancora e poi un giorno forse diventerà TUTTA LA VOSTRA VITA, ricca di colori come l’abbiamo sempre sognata.
Buona luna spensieta a tutti.

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.