JEREMY IRONS

JEREMY IRONS

12006433_1697003323870101_588842734295244412_o

JEREMY IRONS, 19 settembre 1948, VERGINE ascendente LEONE

“Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo. Alcune ci riportano indietro, e si chiamano ricordi. Alcune ci portano avanti, e si chiamano sogni.”

Jeremy Irons

Nato il 19 settembre 1948 a Cowes nell’isola inglese di Whigt, Jeremy John Irons si diploma nel 1965 alla Sherborne School nel Dorset e poi si iscrive alla Old Vic School Theatre di Bristol. Nel 1968 entra nella compagnia dell’Old Vic e recita in diverse produzioni, che spaziano da Shakespeare agli autori contemporanei, ma si guadagna da vivere soprattutto lavorando come giardiniere e idraulico.

Poi si trasferisce a Londra e nel 1972 si fa notare per la sua interpretazione di Giovanni Battista nel musical ‘Godspell’, a cui fanno seguito altre produzioni teatrali e numerose apparizioni in serial tv. L’esordio cinematografico di Irons risale invece al 1980, anno in cui partecipa al film Nijinski di Herbet Ross in un ruolo secondario accanto alla nostra Carla Fracci. L’anno successivo recita al fianco di Meryl Streep in La donna del tenente francese di Karel Reisz, conquistando una nomination al premio BAFTA come miglior attore. Dopo Moonlighting (1982), Tradimenti (1983) e Un amore di Swann (1984), Jeremy Irons conquista il successo grazie a Mission (1986) di Roland Joffe e soprattutto con l’ottima interpretazione nella doppia parte dei gemelli protagonisti del thriller Inseparabili di David Cronenberg (1988).

Nel 1990 conquista l’Oscar, il Golden Globe e il David di Donatello per Il mistero von Bulow di Barbet Schroeder, in cui interpreta magistralmente l’algido Claus von Bulow, condannato per uxoricidio e poi sorprendentemente assolto grazie ad un brillante avvocato difensore. Negli anni successivi, Irons si cimenta con l’inquietante Delitti e segreti (1991) di Soderbergh, poi interpreta Il danno (1992) di Louis Malle e La casa degli spiriti (1993) di Bille August e infine impersona uno spietato terrorista nel fortunato action movie Die Hard – Duri a morire (1995).

Dopo il ruolo straziante del malato terminale in Io ballo da sola (1996) di Bernardo Bertolucci, Irons compare nei poco fortunati Chinese Box (1997) e Lolita (1997) e poi nell’ambizioso La maschera di ferro (1998) accanto a Leonardo DiCaprio, John Malkovich e Gérard Depardieu. Nel 2002 riceve un premio César onorifico ed è protagonista di ben tre pellicole, Callas Forever di Franco Zeffirelli, And now…Ladies and Gentlemen di Claude Lelouch e il fantascientifico Time Machine, tratto dall’omonimo romanzo di H.G. Wells. Dopo il divorzio lampo da Julie Hallam, Jeremy Irons ha sposato nel 1978 l’attrice Sinéad Cusack, figlia di Cyril Cusack, da cui ha avuto i figli Samuel e Maximillian.

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.