Il sentiero di Anna

«Penso che il bisogno di raccontarsi sia una costante della nostra esistenza. Arriva il momento in cui raccontare la propria storia diventa una necessità. Mi riferisco al racconto di sé attraverso la scrittura. Non si tratta solo di affidare le proprie memorie a un foglio di carta o a una pagina elettronica; scrivere di noi e della nostra vita passata sollecita una maturazione interiore. Significa che siamo disponibili a metterci in gioco, a essere visti anche dagli altri, a offrire noi stessi all’attenzione dei nostri possibili lettori. Nell’oralità non riusciamo a riascoltarci e quindi ad analizzarci, mentre scrivere ci induce a un’attività di ricontrollo di quanto abbiamo narrato. Grazie alla penna possiamo riuscire ad affrontare (e a sconfiggere) anche alcuni periodi della nostra vita che non ci convincono più.

Il lavorio mentale della critica e dell’introspezione è alla base di tutta l’impresa filosofica. Ma la filosofia è una narrazione che non si arresta solo all’esperienza individuale; affinché il processo diventi filosofico, deve poter ristabilire un contatto con i grandi momenti e i luoghi intellettuali della filosofia. Personalmente, ritengo che per iniziarsi al pensiero filosofico sia indispensabile cominciare dalla propria storia, dal racconto, possibilmente scritto, ma anche condiviso, di genere autobiografico».

 

Duccio Demetrio

“Raccontarsi. L’autobiografia come cura di sè”

 

_________________________________________________________________________________________________

 

 

    E’ stato parlando con un’amica tempo fa che ho capito qualcosa; lei mi raccontava di come a volte ci si possa sentire divisi in tanti frammenti che non si mettono insieme l’uno con l’altro, non componendo mai un quadro più grande che ci possa far...

Diario ad X - Epistolario mai recapitato dopo la fine di un mio lungo amore. La scrittura mi ha traghettato lungo le distanze e infine un poco ha sanato la ferita. Il mio Nettuno dominante, tramite il sogno e la fantasia, ha salvato l'amore, nonostante l'assenza. Anzi,...

Autobiografia astrologica, racconto di un'estate. Per molti anni ho vissuto una grande incapacità nel portare allo scoperto le mie emozioni, nel comunicare ciò che pensavo o sentivo, complice un timido Mercurio isolato, una grande presenza dell'elemento Acqua nel Tema Natale, Nettuno in Casa I, in opposizione a...

Autobiografia astrologica: Filippo     Nell’ estate della prima separazione dei miei genitori avevo sei anni. Non sapevo cosa farci di quell’estate, non sapevo perché mi trovavo all’aeroporto, non sapevo perché mia madre aveva quel viso triste che non riuscivo nemmeno a guardare. Non sapevo nulla delle estati e del...

Silenzio. Un racconto d'inverno a Budapest Autobiografia astrologica: Mercurio isolato nel Tema Natale. Per lungo tempo, la comunicazione nella mia vita, è rimasta solo all'interno di me stessa, e non ha preso contatto con il mondo fuori e gli altri. Ecco un  mio racconto giovanile che...

Ci sono stati tanti anni, in cui "Nettuno", il Dio dell'illusione e di tutte le dipendenze come può essere quella dall'amore, ha avuto la meglio su di me. Solo tanto tempo dopo ho compreso, che il mio obiettivo era trascendere. Solcare dei confini. Il vero...

Proprio oggi che è il giorno prima di Pasqua, ritrovo le mie antiche poesie. Le ho sempre avute, nel pc, nei cassetti, nei piccoli libricini rilegati con carta colorata che ho cercato di donarmi e donare agli amori andati, senza riuscire a colmare mai quello che...

Autobiografia Astrologica - Un antico racconto che mi richiama al mito di Persefone e l'inizazione da bambina a donna. In ognuno di noi a livello diverso si susseguono continue tappe evolutive di passaggio , crescita e distacco dal passato e l'infanzia. Un tempo, all'incirca all'età di 24...

ESTRATTO dalla tesi della scuola di formazione Philo, specializzazione in Analisi Biografica ad Orientamento Filosofico   INTRODUZIONE p. 9 Durante il mio percorso di formazione a Philo , mi sono trovata a sentire l'esigenza di un tirocinio-stage che mi avvicinasse e facesse entrare in prima persona nel mondo,...