EDGAR DEGAS

EDGAR DEGAS

11411870_1676167379287029_1064192383829004935_o

EDGAR DEGAS, 19 luglio, CANCRO ascendente ACQUARIO

Ero o sembravo duro come tutti, per una specie di impulso alla brutalità che mi veniva dal mio dubitare e dal mio cattivo umore. Mi sentivo così fatto male, così sprovveduto, così fiacco, mentre mi pareva che i miei calcoli d’arte fossero così giusti. Tenevo il broncio a tutti e anche a me stesso.

Per produrre buoni frutti, bisogna mettersi in spalliera; si resta là tutta la vita, le braccia distese, la bocca aperta, per assimilare quel che passa, quello che è intorno a noi, e viverne.

Edgar Degas

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.