Diario astrologico: 14 marzo ’15

Diario astrologico: 14 marzo ’15

Pensavo ingenuamente di riuscire ad attraversare le correnti di questi giorni in modo “maturo” e “consapevole “… ma forse non esiste un modo giusto e tranquillo di crescere. Almeno per me che con il mio Ascendente Scorpione passo dai miei cambiamenti solo attraverso la morte e rinascita catartica.
MARTE si è congiunto in questi giorni a URANO in ARIETE e sta formando una quadratura perfetta con PLUTONE in CAPRICORNO sui 14 gradi circa, l’ultima di questi due anni, prima di portare Urano a distaccarsi da questo aspetto e proseguire oltre nel suo cammino. Se questi due titani del mutamento si sono posizionati precisi posizione di quadratura e opposizione al mio rigoroso e fragile SATURNO in CANCRO in 8Casa (nel mio tema natale di nascita ), come potevo minimamente immaginare, che la cosa mi avrebbe lasciato illesa?

L’8 Casa, settore del mutamento supremo, della discesa agli inferi di noi stessi per risalirne con una nuova identità, quella autentica e separata da ogni tipo di illusione di simbiosi e contenimento assoluto da parte di un altro essere umano, madre, padre, partner ecc. in cui il caro Saturno in Cancro del mio tema natale si dibatte non accettando di buon grado il compito di AUTONOMIA che gli viene richiesto.
Come potevo dunque pensare che con i cari amici MARTE URANO (che spingono al taglio delle dipendenze e al rinnovamento ) e PLUTONE (che spinge a trasformare gli antichi contenuti dell’inconscio da portare alla luce non senza dolore e lutto per la perdita degli stessi ), io non passassi da una morte – trasformazione e guerra con me stessa e tra tutte le parti di me che non voglio far crescere?

L’intimità affettiva dell’8 Casa è stata messa a repentaglio totalmente. Non so se da questa catarsi uscirà una nuova me o un nuovo modo di ESSERE IN RELAZIONE. . ancora non lo so.
Attraverso.
Lascio andare ciò che non riesco a controllare. “L’altro” della relazione ci fa da specchio ..non sempre è bello vedere ciò che riflette di noi ed è quello che mi sta accadendo ora.
Nelle tappe iniziatiche dell’Eroe di uno dei miei film preferiti ” La storia infinita ” , il protagonista dovrà guardarsi allo specchio e vedere una parte di sé sconosciuta, parlargli, accettarla e ricongiungersi ad essa.
Cercherò di farlo anch’io.

Auguro a tutti con questi transiti di trovarsi, capire a cosa ci sta mettendo di fronte questa quadratura tra il Fuoco e la Terra, la Casa e i Pianeti dove abbiamo posizionato il segno del Capricorno e l’Ariete, saranno il settore in cui ci viene richiesta una trasformazione (Urano Ariete ) e una strutturazione interiore che sia davvero autentica per noi (Plutone Capricorno ). Se abbiamo pianeti in Bilancia e Cancro intorno ai 15 gradi siamo sicuramente messi di fronte a una questione interna da portare a risoluzione.
A fine marzo la quadratura uscirà definitivamente e vedremo in quali nuovi o antichi fiori dell’inizio di aprile ci troveremo.

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.