Diario astrologico, 11 aprile ’15

Diario astrologico, 11 aprile ’15

In questi giorni è entrata VENERE nel segno dei GEMELLI.. e mi sono messa a guardare mie vecchie foto e notavo ora, andando a ritroso nel tempo sfogliando, a livello ormai telematico, gli album di fotografie di anni fa.. di come nei miei colori più belli .. nei miei viaggi fatti sempre per fuggire qualcosa e qualcuno.. nelle mie ricerche…. nei miei sorrisi delle foto più vitali, in verità ci siano dietro racchiusi i periodi più dolorosi e carichi di mutazioni della mia vita.
Eppure eccone rappresentati i colori.. i bagliori, gli sprazzi.. I tramonti, le città, i mari e le amicizie più forti che brillano e parlano per me. La serenità conquistata di ora.. (parola che temo di nominare) è più pallida di tutto quel frastuono?
Eppure lí cercavo solo la pace.. e non la trovavo mai….. E ora?
Forse temo solo il mio perdere quell’amata inquietudine che mi ha fatto sempre spostare di continuo. Senza adesso….. sono più perduta di allora –
Oppure già nel chiedermelo non sono poi così serena e pacificata… ma come sempre, in ricerca mobile senza sosta.
Quel dolore ha creato colori, semi e sogni di cui ora, anni dopo, raccolgo il profumo che solo così e in quel modo, ha potuto spargersi nella mia aria di adesso.
Firmato: Venere in GEMELLI in casa 8 quadrata a Marte in PESCI e opposta a Nettuno in SAGITTARIO…

Quadro di Victor Nicosvtzev

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.