Bilancia

Bilancia

bilancia

 

LA BILANCIA E IL MITO

 

Vi sono molte favole e molti miti relativi al matrimonio e ai suoi problemi, e tutti hanno qualche rapporto con la Bilancia. Ma c’è un mito greco che può aiutarci a gettare un po’ di luce sul vero viaggio di vita di questo segno: il mito di TIRESIA, IL PROFETA CIECO. E’ un mito curioso, e ne tratteremo qui soltanto una parte, la parte che ha più attinenza con il nostro curioso soggetto.
Tiresia, col favore della dea Era, ha l’opportunità di osservare un miracolo: l’accoppiamento di due serpenti nel boschetto sacro della dea. Egli chiede alla dea quale dei due prova il maggior piacere, e poiché essa non sa rispondere, riceva dalla dea la grazia di vivere alcuni anni come donna, in modo da sperimentare entrambi i ruoli. Alla fine del suo periodo di iniziazione transessuale, Tiresia torna alla sua forma maschile e, chiamato al cospetto di Zeus e di Era, gli viene chiesto quale dei due maschio o femmina prova più piacere. All’inizio cerca di rispondere DIPLOMATICAMENTE perchè sa che qualunque risposta offenderà necessariamente o Zeus o Era. Ma alla fine dice la verità, e cioè che è la femmina a godere di più, e Zeus, furioso per questo insulto alla vanità maschile, lo rende cieco.

Nei miti la cecità è spesso simbolo DI VISTA INTERIORE. Tutti i grandi profeti e bardi sono descritti generalmente come ciechi, o da un occhio o da tutti e due. Così Tiresia, in conseguenza della sua esperienza, acquista la VISIONE INTERIORE e diventa un profeta. Cosa ha a che fare tutto questo con la Bilancia? Bene: E’ LA POLARITà.
Per la Bilancia maschio e femmina sono una COPPIA ENIGMATICA come il bene e il male, o la perfezione e l’imperfezione. E’ una cosa curiosa, ma molti uomini del segno mostrano grande apprezzamento per il lato femminile della vita: bellezza, cultura, arte, armonia, relazione. Non che siano effemminati, ma è come se il bisogno di equilibrio significasse, tra le altre cose, che stanno CERCANDO DI RIEQUILIBRARE ANCHE I SESSI DENTRO SE STESSI.

Qui entra in gioco Tiresia che li ha provati entrambi. Alcuni uomini Bilancia, certo, lo fanno letteralmente, ma più spesso è in senso psicologico si interessano alle donne e alla loro sfera. D’altra parte, molte donne Bilancia posseggono un’insolita quota di doti maschili: un sottile intelletto, il dono della strategia, l’arte di governare e organizzare. Molte donne del segno hanno una logica e un intelletto chiari e brillanti, e hanno bisogno di mettere in pratica il loro talento in qualche campo al di fuori della casa e della famiglia. Ecco di nuovo Tiresia che INTERPRETA ENTRAMBI I RUOLI.

Dovremmo ricordare che questa non è una questione sessuale in senso fisico. Ha a che fare con qualità mentali, perchè con la Bilancia ci occupiamo sempre DELLA MENTE, essendo il secondo dei tre segni d’aria, il cui proprio elemento è il pensiero. In realtà questo segno mostra forti qualità che in genere sono associate al sesso opposto, spesso nel modo più grazioso e senza sminuire minimamente la propria sessualità. Fa parte del suo fascino, e spiega perchè tanti uomini e donne del segno, vanno più d’accordo col sesso opposto sia a livello di amicizia che di amore.

Più l’individuo della Bilancia si addentra nella sua torre d’avorio di perfezione e di isolamento dalla comune vita umana, più sarà dura la sua caduta e più dolorosa la crescita che infine gli permette di trovare una relazione tra il mondo dei suoi IDEALI e la REALTà intorno a sé.
A volte questo viaggio ha luogo attraverso LA RELAZIONE e IL MATRIMONIO. E’ abbastanza comune che l’idealistica Bilancia trovi molti difetti in un partner imperfetto, sogni l’ideale e spesso lo incontri in un’amante, solo per scoprire che entrambe le persone sono umane e imperfette.
La vera lezione di vita per la Bilancia, il suo compito reale, RIGUARDA L’AMORE, e l’abbassare l’amore dal livello di esercizio intellettuale AL LIVELLO DEL CUORE. O forse dovrei dire innalzarlo a quel livello.
Spesso la Bilancia dà più valore alla mente che alle comuni manifestazioni umane di affetto. E non è che abbia bisogno di affetto o che sia incapace di offrirlo. E’ solo che spesso lo sottopone a condizioni inutili, basate sui suoi ideali di come SI DOVREBBE esprimere l’amore.

Il mito di Tiresia è molto sottile, e mostra un lato profondo del viaggio della Bilancia. Questo segno non riguarda soltanto la ricerca dell’amore perfetto, del matrimonio perfetto e della società perfetta. Riguarda L’UNIONE DEGLI OPPOSTI, il mettere insieme cose e persone che altrimenti si combatterebbero senza capirsi. Con la sua grande dote diplomatica, il nato in Bilancia può mettersi a cavalcioni sulla barricata e comprendere TUTTE E DUE LE PARTI, nonché agire da intermediario perchè le riconosce EMTRAMBE DENTRO DI Sè.

Può non essere tanto equilibrato, ma l’equilibrio è in definitiva LA SUA META. Più presto scende dalla torre d’avorio che è la sua protezione contro DELUSIONI E DOLORI EMOTIVI, più presto può iniziare il suo vero lavoro che consiste innanzitutto nello SPOSARE GLI OPPOSTI in conflitto dentro di sé.
Sia a livello del suo intelletto e delle sue emozioni, sia a livello della sua natura maschile e femminile o della sua spiritualità e del suo materialismo, sia a livello della sua fragilità e della sua forza, la Bilancia troverà sempre in se stesso profondi conflitti che rappresentano i profondi coflitti della vita. E quando riesce ad aprirsi un sottile SENTIERO INTERMEDIO, può offrire veramente il Buono, il Vero, il Bello, perchè questi valori non esisteranno più solamente nella sua mente.

 

Estratto da testi di Liz Greene

Immagine: Le nozze alchemiche tra il Re e la Regina

 

LA BILANCIA E IL SIMBOLISMO CROMATICO 

 

IMG_7294

 

BILANCIA – Violetto – Lilla 

 

Segno Cardinale – Elemento d’aria – Domicilio di Venere

Il destino del segno della Bilancia è armonizzare nella socialità la potenza infuocata del rosso Ariete che nello Zodiaco, le sta di fronte nel segno opposto.

I colori che le si addicono sono il lilla tenue e il violetto dove il rosso si stempera e si fonde con il blu. Si ricompongono in un’unità la via del rosso, che vuole ottenere l’identificazione tramite la lotta e la conquista, e la via del blu che vuole ottenere l’identificazione con la dedizione. Entrambe vogliono l’unità con la fusione creando il viola.

Questo segno riflette l’energia dell’Ariete che si deve affinare con la dolcezza di Venere nell’armonia dell’arte e della bellezza.

Il violetto è equilibrio tra terra e cielo, i sensi e lo spirito, la passione e l’intelligenza, l’amore e la saggezza.

Ogni pittore sa che il colore viola è un colore difficile da tenere in equilibrio perché tende a sbilanciarsi in direzione del blu oppure del rosso. E’ anticipazione dell’uomo totale come unione degli opposti psichici simbolizzati dal maschile rosso e femminile blu.

La tonalità del lilla è un colore instabile che tende all’equilibrio, è il colore della misura, della moderazione, della retta disposizione alla giustizia con l’autorganizzazione nell’equilibrio.

Acquarello di Luisa Penasa 

d0f41dd1bc1af9d65af83165c9aa96fb

 

Segui la Pagina Facebook Sentiero Astrologico   logo-facebook--blog-alhi-18

Consulti personalizzati sul tuo Tema Natale Consulti individuali 

 

1Comment
  • Tiziana Amagda Modotti
    Posted at 17:01h, 22 settembre Rispondi

    Io sono una Bilancia Ascendente Bilancia squilibratissima con il Sole in Dodicesima (a 3° dall’Ascendente) e il Nodo Sud in Bilancia in Prima Casa. Venere però è in Vergine, e non so se è per questo, per il Nodo Nord in Ariete in Settima o per Chirone Retrogrado in Pesci in Quinta Casa, sono ancora single alla soglia dei 52 anni

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.