A PROPOSITO DI REINCARNAZIONE

A PROPOSITO DI REINCARNAZIONE

10593088_1541681819402253_7519612008858684171_n

Vediamo i punti fondamentali in merito alla reincarnazione dalle testimonianze del prof. Brian Weiss, psichiatra esperto in ipnosi regressiva, e della dott.ssa Barbara Brennan che cura centinaia di persone tramite il campo energetico umano. La Brennan è da sempre dotata di una sensibilità extra sensoriale che le permette di vedere l’aura e i campi energetici delle persone. Altri sostanziali riferimenti sono gli scritti di Sri Aurobindo con gli incontri con gli esseri di luce nei suoi viaggi O.O.B.E. e poi le tecniche Olotropiche del prof. Grof che con metodi di respirazione accelerata porta i suoi pazienti in uno stato mentale alterato simile alla ipnosi, con effetti regressivi e di visione delle informazioni del campo quantico estremamente interessanti e omogenee con le altre testimonianze che stiamo analizzando.
Per evitare riassunti che potrebbero falsare la qualità originale del contenuto dei libri, vediamo come sintetizzare i punti salienti.

1) Molte vite passate, è la più evidente esperienza che si riesce a rilevare con la regressione è che tutte le persone, indifferentemente e senza eccezione, ricordano in stato d’ipnosi regressiva di essere vissute in vite precedenti. I ricordi sono molto chiari e dettagliati, al punto di ricordare tutto di certi momenti su cui ci si focalizza, odore, gusto, sensazioni e sentimenti vissuti anche migliaia di anni prima. La possibilità di visualizzazione è totale come se veramente fosse un ologramma a tre dimensioni. Si possono vedere gli avvenimenti in prima persona, oppure da angolazioni a piacere, es. volando sulla scena o altro. Questo può significare che quando si accede alla conoscenza del campo quantico universale tutte le informazioni a qualsivoglia profondità, sono disponibili al comando del solo pensiero. Questo tipo di viaggio a ritroso viene utilizzato normalmente dal prof. Brian Weiss per rimuovere traumi che derivano da situazioni accadute in vite passate. Sembra inoltre non esistere limite alle vite, alcuni pazienti ricordano un centinaio di vite vissute e neanche il tempo passato ha limite, si ritorna indietro di decine di migliaia di anni.

2) Molte vite future parallele probabili, in funzione delle decisioni e delle azioni che faremo in questa vita, è possibile durante questo stato di ipnosi, vedere che tipo di vita probabilmente sarà la prossima, questo è stato fatto per alcune persone che volevano suicidarsi e fintanto che la loro intenzione suicida era presente visualizzavano vite future che contenevano sempre le stesse problematiche che loro volevano rifuggire, poi quando superavano questi momenti anche le possibili vite future cambiavano.

3) Entità amiche, chiamate con molti nomi diversi, es. Maestri, Angeli, Esseri di luce, Santi e a volte parenti cari morti. Queste entità intervengono appena dopo la morte e confortano il soggetto con il loro amore sino a quando lo spirito del morto non ricorda che anche lui è una entità immortale e riacquista la visione totale dell’universo. Ci sono inoltre entità che sono particolarmente affezionate ad ognuno di noi, perché hanno una vibrazione molto affine ed con queste entità il rapporto amoroso è particolarmente forte. Con queste entità si fanno molti percorsi insieme in più vite, con rapporti diversi, es genitore e figli, marito e moglie, fratello e sorella etc e quando si incontrano queste “anime gemelle” nella vita incarnata avviene una specie di “colpo di fulmine” e si sente una forte attrazione e affetto, si percepisce una specie di vibrazione comune. Normalmente queste entità sono preposte ad aiutare il soggetto a raggiungere i suoi obiettivi della vita in corso. Non in tutte le vite ci sono presenti le anime gemelle, possono esserci degli accordi nel pianificare la vita successiva dove si decide per qualche motivo di saltare una vita e fare strade ed esperienze diverse.

4) Molti mondi, il nostro non è l’unico mondo ma ve ne sono innumerevoli, che sembra possano anche coesistere in quello che noi crediamo essere lo stesso spazio, solo a vibrazioni con differenti frequenze, così da non potersi vedere reciprocamente. Ecco come ha volte certe persone con particolari sensibilità potrebbero avere visioni extrasensoriali. Tutti i mondi, nostro compreso sono considerati delle specie di “aree di addestramento” dove ci si porta ad un livello superiore di conoscenza e di illuminazione.
5) Un percorso di perfezionamento, ecco l’obiettivo che la reincarnazione persegue. Ogni vita ha degli obiettivi di conoscenza che devono essere raggiunti e, se non sono acquisiti, dovranno essere inseriti nelle vite successive fino a superare quell’ostacolo e passare ad un livello di consapevolezza ed addestramento superiore. Naturalmente non esistono sessi quando si è entità immortali e quindi ci si reincarna indifferentemente in donne e uomini. Uno degli obiettivi è di avere una vasta gamma di esperienze diverse per poter far evolvere l’amore in tutti i vari aspetti della vita, es. vita facile e ricca, vita infelice, breve o lunga, lussuriosa o di clausura.

6) La vita successiva siamo noi a definirla, infatti ognuno rivede la vita appena trascorsa valutando gli errori fatti o gli obiettivi mancati e, con la entità amiche, pianificano la prossima vita in modo che possano essere riproposte le prove non ancora superate. Interessante è il fatto che queste entità, durante la regressione si rivolgano direttamente anche all’analista stesso dandogli ulteriori spiegazioni e dimostrazioni delle loro esistenza. Una regola curiosa che sembra essere seguita nel pianificare la vita successiva è quella che potremmo chiamare del “contrappasso” così da reincarnarsi nelle persone o situazione che sono odiate nelle vite precedenti, es. un razzista diventa una persona della razza odiata, un ricco diventa povero, un aguzzino diventa la vittima etc. Quello che è importante è la conoscenza dell’amore e i passi avanti conseguiti, non la durata della vita. Tutto si misura in livelli di illuminazione non in numero di vite.

N.B Non sono mai stati rilevati esseri negativi e malevoli, non esiste punizione, diavoli, inferno, ma solo mancanza di amore da compensare, come se si dovesse imparare una lezione che se non si è capita si deve ripassare fino a saperla alla perfezione. Il dolore peggiore e la mancanza di amore o la lontananza dall’illuminazione il buio dell’anima.

Sintesi Finale:
-Noi siamo Immortali, Spazio e tempo non esistono, molte vite, esseri di luce, molti mondi, percorso di illuminazione, noi giudichiamo il nostro operato, noi decidiamo la vita successiva, l’amore unica energia assoluta.

 

e7f17843639c4eb06e2e22c7560a0b8b

 

. da un articolo di Piero Bianco –  in Fisica Quantistica e Dimensioni Extra

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.